News ed eventi

Tutto sulla sicurezza

Anziani soli durante l’emergenza Covid: il salvavita Eyewhere ti aiuta a stargli vicino

Anziani soli durante l’emergenza Covid: il salvavita Eyewhere ti aiuta a stargli vicino
Nell’anno dell’emergenza sanitaria per il Covid-19, le misure di distanziamento sociale stanno penalizzando fortemente gli anziani che invece avrebbero bisogno di assoluta vicinanza e attenzione.
 
Da un lato c’è la necessità di limitare gli incontri con loro per proteggerli e abbassare il rischio di contagio, dall’altro non è possibile lasciarli completamente soli e non assisterli quotidianamente. In Italia quasi 8,4 milioni di ultra 65enni convivono con una patologia cronica e come è noto dalle news di cronaca, sono anche i maggiormente colpiti dal virus.
 
Il braccialetto salvavita Eyewhere di Resolteam si inserisce in questo contesto ponendosi come aiuto per i familiari. Un parente anziano, utilizzando questo dispositivo di sicurezza della persona è monitorato durante tutto l’arco della giornata. Si tratta dunque di un aiuto tecnologico in grado di fornire assistenza e protezione in casi di emergenza agli anziani. 
 
 

Covid-19, distanziamento sociale e anziani: quali sono i rischi e i pericoli?

Limitare le visite agli anziani a causa del coronavirus riduce sì il rischio di contagio ma può avere ripercussioni significative sul loro stato psico-fisico. Sono diversi i rischi e i pericoli a cui gli anziani sono soggetti per fronteggiare l’emergenza sanitaria in corso:
 

- Ansia e depressione

Gli anziani soli, costretti all'isolamento in casa, possono facilmente soffrire di depressione e attacchi d'ansia, peggiorando il loro stile di vita e le condizioni di salute. La situazione di incertezza e le notizie sempre più drammatiche diffuse dalla televisione aggravano la loro condizione di fragilità a cui si aggiunge il senso di solitudine e angoscia.
 

- Aderenza a terapie

Altri risvolti negativi sono la sedentarietà e la cattiva alimentazione, insieme alla perdita di aderenza alla terapia per chi deve fare i conti con una o più malattie croniche.
Gli anziani con patologie hanno visto minati i propri percorsi di cura, oltre a non poter ricevere un adeguato controllo da parte dei famigliari sull’assunzione corretta della terapia e dei farmaci.
 

- Incidenti e infortuni domestici

Infine, per gli anziani la casa non sempre è sinonimo di sicurezza. La loro permanenza in solitudine può causare incidenti e infortuni domestici per cadute dovute a problemi di deambulazione o di vista debole, oppure a seguito di un malore improvviso.
 
Nonostante le prescrizioni igieniche e di mantenimento delle distanze, dobbiamo quindi fare sentire loro quanto più la nostra vicinanza e la nostra presenza anche in questa delicata situazione sanitaria di emergenza mondiale. 
 

Il braccialetto salvavita per anziani Eyewhere

Il salvavita Eyewhere di Resolteam aiuta i familiari a star vicino ai propri anziani che rimangono soli durante l'emergenza Covid.
 
Questo dispositivo di sicurezza viene dato in dotazione sotto forma di applicazione smartphone o oggetto di uso quotidiano (bracciale, gioiello, orologio) e permette di inviare tempestivamente un allarme in caso di malore o caduta. La richiesta di aiuto può essere inviata manualmente oppure in maniera automatica grazie ai sensori urti e cadute che percepiscono i movimenti bruschi.
 
Una volta lanciato l’allarme, il segnale viene ricevuto dai familiari o, in caso di mancata risposta, anche da una centrale operativa connessa 24 ore su 24. L’attivazione del SOS avvierà anche la registrazione dei suoni ambientali per un controllo ancora più attento e approfondito.
 
Il funzionamento è quindi molto semplice ed immediato, pensato proprio per chi non è abituato all’utilizzo di strumenti innovativi. Dobbiamo mantenere la distanza ma per fortuna la tecnologia può aiutarci a far sentire i nostri familiari anziani più al sicuro e più vicini a noi.