News ed eventi

Tutto sulla sicurezza

Il braccialetto Gps per bambini è davvero utile?

Il braccialetto Gps per bambini è davvero utile?

Sicurezza bambini: come la tecnologia può intevenire 

La violenza sui bambini è purtroppo alquanto diffusa in Italia. Sono davvero tanti i bambini e ragazzi che vivono in un clima di tensione e maltrattamenti, che possono lasciare un segno indelebile da un punto di vista psicologico. Molti episodi avvengono in casa, o a scuola, nei luoghi frequentati dai nostri figli, e spesso i genitori o tutori sono gli ultimi a rendersi conto della gravità della situazione. Intervenire per stoppare questi fenomeni è fondamentale, ma soprattutto possibile mediante l’osservazione del comportamento. Ci sono infatti alcuni segnali inequivocabili della sofferenza: stress emotivo, disturbi mentali, ansia o depressione, calo del rendimento scolastico, difficoltà a socializzare e nei casi più gravi manifestazione di tendenze autolesioniste. 

E laddove sono le figure genitoriali o parentali a mancare o ad essere proprio o carnefici di queste violenze spetta a istituzioni, associazioni o altre figure familiari o vicine, proteggere i bambini da chi si dovrebbe prendere cura di loro. Oltre all’osservazione dei comportamenti sospetti è possibile difendere i minori da violenza e maltrattamenti con alcuni strumenti in grado di intervenire nei casi di invasioni fisiche e psichiche. Un valido aiuto e supporto può arrivare dalla tecnologia e Resolteam, che da sempre si occupa di sicurezza a 360°, ha creato uno strumento proprio per la difesa e sicurezza dei bambini e degli adolescenti vittime di violenza e maltrattamenti. 

Come aiutare i minori vittime di maltrattamenti? 

Come abbiamo visto aiutare i bambini vittime di maltrattamente è possibile anche grazie all’uso della tecnologia, ma importantissimo non fargli perdere la fiducia nell'adulto. È dovere di genitori, tutori, insegnanti, parenti, fargli intervenire ai primi segnali di allarme e indagare per cercare di capire che anche se c'è qualcuno che fa del male. Educare il bambino a parlare di tutto, a raccontarsi e confidare paure anche quando si tratta di esperienze dolorose. È fondamentale che vengano tranquillizzati trasmettendo loro il messaggio che gli adulti di riferimento sono presenti e in grado di proteggerli e tutelarli. 

Eyewhere il localizzatore gps per la sicurezza dei bambini in pericolo

I dispositivi Gps sono ormai oggetti di uso quotidiano e molti non sanno che in casi spiacevoli come questi possono essere davvero utili. Per difendere e proteggere i bambini o gli adolescenti maltrattati dai loro coetanei o dagli adulti è nato EyeWhere, un sistema operativo nonchè un rigido protocollo operativo, a supporto di tutti coloro che necessitano di particolare tutela, come i bambini. Eyewhere nasce come un’app ma è un vero e proprio dispositivo operativo per la difesa dei minori, la gestione dell’intervento e il controllo dei bambini a distanza. In che modo?

Si tratta di un braccialetto Gps per bambini e un localizzatore che in pochi secondi segnala la posizione di chi lo indossa, in questo caso dei tuoi figli, in situazioni di pericolo. Eyewhere di Resolteam è stato creato appositamente per difendere la sicurezza dei bambini in caso di allarme o di bisogno. Non si tratta di un oggetto creato per spiare i bambini o per mamme maniache del controllo, ma di un oggetto indossabile che collegato ad un’app permette ai genitori di sapere quando il bambino ha bisogno di immediato soccorso. Pensiamo ai tantissimi episodi di bullismo a scuola, e a quanto questi oggetti possano aiutare a identificare la situazione, localizzare immediatamente il bambino e lanciare un allarme alla centrale operativa più vicina. Questo localizzatore per bambini tramite un’app mobile collegata ad un oggetto e permette di intervenire senza alcun impedimento perchè va indossato come un comune bracciale, collana, orologio. 

Ogni bambino è al sicuro con Eyewhere perchè è davvero semplice da usare e da gestire, e si distingue da un comune braccialetto per bambini Gps: oltre alla funzione di geo localizzatore, permette di far partire un allarme al più vicino istituto di vigilanza e un suono di allarme, consente di seguire il dispositivo e abilitare il tracking, registrare i suoni ambientali. 

L’attivazione può avvenire in due modi, a seconda delle situazioni: 

  • ATTIVAZIONE TRAMITE PULSANTE SOS: si attiva manualmente quando sul dispositivo viene premuto il tasto SOS, in automatico sulla mappa sarà visibile la localizzazione del richiedente soccorso. 
  • ATTIVAZIONE TRAMITE URTO: se il dispositivo rileva un urto o uno spostamento brusco lo stesso è in grado di entrare in modalità “uomo a terra” segnalando alla centrale operativa l’allarme, registrare l’audio captato e attivare il tracker Gps.