News ed eventi

Tutto sulla sicurezza

La centrale operativa Resolteam: ruolo e gestione dell’emergenza

La centrale operativa Resolteam: ruolo e gestione dell’emergenza

Cos’è e come funziona la Centrale operativa: l’intervista al CEO di Resolteam Apollonia Lippolis

Si tratta di una struttura indispensabile per la gestione delle emergenze territoriali ed è la risposta alla richiesta di soccorso, indipendentemente che si tratti di aziende o privati. Grazie a mezzi tecnologici elevati ed alte competenze del personale, la Centrale operativa lavora per garantire efficienza e qualità del soccorso ogni giorno senza interruzioni. 

Materialmente la centrale operativa riceve e gestisce le richieste di allarme prestabilite con il cliente e coordina le operazioni di intervento. È attiva 24 ore su 24, 365 giorni l’anno e assicura quindi il coordinamento di tutti gli interventi dal momento della richiesta sino alla conclusione. 

“Tuttavia” - ci dice Apollonia Lippolis CEO di Resolteam Srl - “non sono solo le caratteristiche dell’impianto domotico ad essere indispensabili per garantire sicurezza, ma è la gestione dello stesso. Il nostro approccio, quando facciamo una verifica del cliente è totalmente personalizzato. Facciamo una verifica di quello che occorre, il rischio di vulnerabilità o rischio dell’impianto e delle esigenze del cliente, anche secondo quello che la nostra esperienza nel campo ci suggerisce. Inoltre facciamo anche una verifica del contesto sociale e geografico e su questi dati impostiamo il progetto. Ecco il vero punto di forza del collegamento alla centrale operativa, quello che ci permette di coordinare e gestire tutte le situazioni di pericolo nel momento di necessità ma anche la vulnerabilità e il potenziale rischio, permettendo di prevenire ogni errore del sistema, per esempio, di videosorveglianza.

La nostra è una centrale operativa tecnica, una struttura interna e fondamentale per la gestione delle emergenze, un servizio disponibile in tutta Italia ed è la risposta alla richiesta di soccorso di ogni individuo privato o pubblico. Tale risposta avviene grazie a mezzi tecnologici elevati ed altissime competenze del nostro personale, che opera secondo protocolli condivisi per standardizzare e garantire la qualità del soccorso ogni giorno e senza interruzioni. 

La Centrale - continua Lippolis - “Verifica tutto quello che è lo stato dell’impianto e del suo utilizzo, supporta il cliente, conferma e verifica che l’impianto sia sempre efficace e funzionante,  corregge ogni tentativo di manomissione, coordina gli installatori dell’impianto e coordina in ultimo gli Istituti di Vigilanza. Inoltre è una struttura che aiuta il cliente nella gestione di alcune funzioni altamente personalizzate e progettate su misura del cliente, per esempio la gestione dell’impianto citofono o dell’impianto elettrico. Può sembrare banale ma anche dimenticare una luce accesa può essere valutato un rischio, non solo per il consumo ma anche per un corto circuito. Qualsiasi esigenza venga richiesta dal cliente, la Centrale Operativa interviene. 

La gestione dell’intervento e dei soccorsi sul posto

“Nel momento del bisogno, spiega Lippolis, viene poi inviato un segnale di intervento all’istituto di sorveglianza, garantendo al massimo i tempi e le modalità previste e in base a quello che  procedura prevede. Il cliente non viene mai disturbato ma viene esclusivamente informato a intervento effettuato; in un certo senso, in relazione all’Istituto di Vigilanza, noi ci sostituiamo in toto al cliente”.

Riepilogando le funzioni della centrale operativa sono:

  • ricezione delle richieste di soccorso
  • geolocalizzazione dell’utente e controllo in tempo reale della posizione
  • valutazione della complessità dell'evento definendone il grado di criticità, l’attivazione, le modalità di intervento e il coordinamento dello stesso anche in collaborazione con gli istituti di vigilanza
  • fornisce istruzioni telefoniche per l’esecuzione di intervento a coloro che sono presenti sulla scena.

Di certo la disponibilità di nuove tecnologie informatiche e telefoniche permettono di rendere più sicuro e standardizzato il coordinamento degli interventi di soccorso, consentendo di gestire elevati volumi di chiamate e di attivare funzioni operative integrate ed interagenti. 

Quali competenze deve avere la Centrale operativa?

Dietro l’intervento tecnico ci sono delle persone fisiche, supportate dall’avanzata tecnologia degli impianti. “La scelta del personale messo a disposizione da Resolteam è strettamente connessa a determinate competenze, in primis l’utilizzo e la programmazione di tutte le tecnologia, compresi marche e modelli di impianti di videosorveglianza, antintrusione, domotica. Sono in sostanza dei tecnici specializzati, di sicurezza e impiantistica, ma sono anche dei tecnici di security e informatici per poter essere preparati ad eventuali disfunzioni della rete. Questa figura è molto trasversale e specializzata. 

Il nostro focus - conclude Lippolis - è il cliente e i rischi che corre, sia a tutela del proprio patrimonio che delle persone. Grazie al protocollo Eyeover eseguiamo preventivamente un’analisi dei rischi, in base alle esigenze comunicate dal cliente ma anche sulla base di quella che è la nostra competenza.