News ed eventi

Tutto sulla sicurezza

Sicurezza anziani: come la tecnologia può essere d'aiuto

Sicurezza anziani: come la tecnologia può essere d'aiuto

Aziani soli in casa e fuori: alcuni consigli 

La sicurezza degli anziani è un tema che sta a cuore a tutti noi. Gli anziani soli in casa, oppure malati di Alzheimer o con problemi di deambulazione hanno bisogno di assistenza continua sia dentro che fuori casa. La tecnologia può essere un valido aiuto in queste situazioni. Vediamo come.

Un anziano solo in casa può avere difficoltà a chiedere aiuto o a chiamare i soccorsi in caso di caduta accidentale, di un guasto in casa, di malore. Anche in caso di smarrimento fuori casa, allontanamento involontario come capita molto spesso ai malati di Alzheimer, demenza senile o altre patologie che comportano perdita di memoria, esiste un dispositivo salvavita che può offrire soccorso immediato. 

Come proteggere gli anziani dagli incidenti domestici?

La casa per gli anziani soli non sempre è sinonimo di sicurezza. Secondo i dati raccolti dall’Istat e riportati nell’Osservatorio della Salute, ogni anno sono 3.500.000 gli incidenti stradali, infortuni domestici e infortuni nel tempo libero. Tra i più colpiti, le persone oltre i 65 anni ma esistono alcuni accorgimenti che possono prevenire spiacevoli incidenti. 

Creare un ambiente sicuro e protetto in casa è il primo passo per proteggere gli anziani. Eliminare tutto ciò che può causare cadute accidentali come tappeti, pavimenti sconnessi, e allo stesso tempo assicurarsi di avere una buona illuminazione in tutte le stanza.

Gli incidenti domestici sono causati dalle scale. Un anziano è certamente meno abile per questo è opportuno eliminare qualunque oggetto che possa ostacolare il passaggio ( vasi, piante o piccoli accessori, a favore di un corrimano o maniglia d’appoggio o di un montascale elettrico che possano facilitare la salita o discesa. Attenzione anche al bagno. Vista l’età e la difficoltà di movimento meglio installare vasche e box docce che facilitano i movimenti. 

Eyewhere, il dispositivo salvavita per anziani 

Una volta messa in sicurezza l’abitazione possiamo fare di più. Dotare le persone anziane di un dispositivo di allarme dotato di funzione uomo a terra può aiutare a salvargli la vita. Per questi motivi, e per molti altri ancora, dotare la persona anziana di un dispositivo telesoccorso per anziani è molto importante.

Per la sicurezza degli anziani Resolteam ha progettato un dispositivo portatile di pronto intervento semplice da usare che permette di inviare tempestivamente un allarme in caso di malore o caduta. Dotato di un localizzatore Gps per anziani, è in grado di intervenire tempestivamente in caso di allarme. Vediamo come funziona.

Viene dato in dotazione ad una persona anziana sotto forma di applicazione smartphone o oggetto di uso quotidiano (bracciale, gioello, orologio gps) che rende la persona da un lato rende sempre rintracciabile in caso di necessità. È dotato di bottone per la richiesta manuale di aiuto, ma è in grado anche di percepire anche il movimento brusco della caduta. 

Una volta lanciato il segnale di S.O.S attiva la geo localizzazione, il tracking, fa partire un allarme al più vicino istituto di Vigilanza, attiva un un suono di allarme e permette anche di registrare i suoni ambientali. 

I vantaggi sono numerosi:

  • Semplicità di utilizzo, in quanto questo dispositivo è stato progettato soprattutto per quelle persone non abituate all’uso di strumenti tecnologici.
  • Attivo giorno e notte. Nel caso uno dei familiari non potesse rispondere, il segnale viene comunque inviato alla Centrale Operativa connessa 24h su 24.
  • Registrare l’audio captato e attivare il tracker Gps

Se non vi è possibile tenere sempre sotto controllo l’anziano malato di Alzheimer, disabile o con problemi di deambulazione la tecnologia può fornire un valido supporto e farlo sentire più al sicuro.